«Paolo Fiorentino è il futuro, qui invece si sta pensando al passato».

Guido Alpa, in rappresentanza della lista Pop12 espressione del patto tra Raffaele Mincione, Gabriele Volpi e Aldo Spinelli, ricorda, durante l’assemblea degli azionisti di Banca Carige, le osservazioni della Bce, che ha bocciato il piano della banca, «convinta che Carige, così com’è, non sia in grado di superare le prossime prove da sola, per questo chiede un’alleanza, non la perdita dell’identità, né l’assorbimento in altra banca».

Alpa ha inoltre ribadito che tutti e i 15 nominativi proposti nella lista Pop12, «non hanno conflitti di interesse in corso, a differenza di alcuni nomi presenti nella lista proposta dalla Malacalza Investimenti – sottolineando di sentirsi dispiaciuto dal fatto che – una parte dei piccoli azionisti non ritenga necessario di partecipare al cda, un diritto agevolato dalla riforma del diritto societario del 2003».

 

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.