La conferma delle modifiche da apportare al Puc per la riqualificazione dello Champagnat, sono, secondo i Maristi, il preludio di una conclusione positiva (qui la premessa).
“La strada che porta alla soluzione – si legge in una nota firmata da Claudio Begni, procuratore generale della provincia d’Italia dei Fratelli maristi delle scuole – è stata imboccata grazie all’attività senza pregiudizi del sindaco Marco Bucci e della sua amministrazione comunale”.

Gli uffici comunali, riferisce Begni, “hanno collaborato in modo fattivo e concreto per arrivare a una soluzione che tenga conto dell’importanza del progetto, del futuro dell’Istituto scolastico, della salvaguardia economica e ambientale del quartiere.
L’assenso preventivo alle modifiche da apportare al Puc, funzionali alla riqualificazione del
complesso polivalente Champagnat, spegne le polemiche – spesso pretestuose – che hanno
accompagnato il progetto nel corso degli anni.
E soprattutto smentisce quanto pubblicato di recente riguardo l’interessamento di una catena commerciale antagonista a Conad lasciando intendere una sorta di doppio gioco da parte dei Fratelli Maristi”.

L’amministrazione comunale del sindaco Bucci, dice Begni “ha pienamente compreso l’importanza del progetto nonché la centralità dell’Istituto Champagnat e della sua attività educativa per l’intera città. Ora, insieme ai partner Virgin e Conad, ci avviamo alla conclusione dell’iter amministrativo in corso”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.