È illegittimo consentire ai privati la facoltà di gestire o fare gestire in uso esclusivo per tutta la durata della concessione tre bacini di carenaggio sui cinque del porto di Genova. E non si può consentire l’affidamento in esclusiva del bacino di carenaggio due, quello usato per le navi piccole e gli yacht, considerato un unicum: coperto, e in grado di gestire l’entrata e l’uscita di due imbarcazioni contemporaneamente. Così il Tar Liguria motiva la sentenza con cui, accogliendo il ricorso dell’impresa Polipodio, ha annullato il bando di gara indetto dall‘Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale per affidare ai privati la gestione dei bacini di carenaggio oggi operata da Ente Bacini.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.