Amt testa le telecamere in real time sui bus grazie all’implementazione del sistema di monitoraggio SiMon. Sono in corso in questi giorni test tecnici del modulo aggiuntivo di SiMon che permette di visualizzare, in tempo reale, le immagini riprese dalla telecamera presente sui bus.

Non solo registrazione delle immagini, ma una vera e propria finestra aperta sul mezzo che potrebbe consentire al centro operativo aziendale di collegarsi in tempo reale con un veicolo dotato di questo sistema e vedere direttamente ciò che accade all’interno della vettura. La soluzione è proposta da Leonardo e prevede l’integrazione con il sistema SiMon di controllo dei mezzi in uso da parte di Amt. Nelle prossime settimane l’azienda effettuerà le verifiche tecniche e i test sul campo per valutare le sua applicabilità a regime. Tra gli aspetti da valutare, verranno analizzati la sostenibilità tecnica ed economica del servizio, l’organizzazione di supporto da parte del Centro operativo e le casistiche di utilizzo delle telecamere. La sperimentazione si svilupperà in due fasi, la prima di verifica prevalentemente tecnologica su un unico mezzo, la seconda con un focus sugli aspetti organizzativi su un numero maggiore di mezzi.

«In accordo con Amt e a seguito di quanto ci è stato segnalato dagli autisti, dai genovesi e dalle notizie apparse sugli organi di stampa, riteniamo preminente la sicurezza dei cittadini e del personale di guida − dichiara Stefano Balleari, assessore alla Mobilità del Comune di Genova − La nostra amministrazione ritiene prioritario il fattore sicurezza, per questo sosteniamo e condividiamo la sperimentazione di questa nuova possibilità che permetterà di controllare le persone che viaggiano e lavorano sui mezzi pubblici».

Secondo l’assessore comunale alla Sicurezza, Stefano Garassino, «L’aumento della sicurezza anche sui mezzi pubblici è una priorità della nostra amministrazione anche alla luce dei fatti di cronaca accaduti: questo sistema garantirà più sicurezza non solo dei cittadini ma anche del personale di Amt che ha tutto il diritto di lavorare sereno e protetto».

«Come Amt abbiamo l’obiettivo di coniugare innovazione e servizio − sottolinea Marco Beltrami amministratore unico di Amt − Ogni soluzione che consente di fornire servizi e sicurezza ai nostri passeggeri e ai nostri autisti è e sarà da noi valutata per coglierne le piene potenzialità».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.