Che la destinazione turistica si scelga attraverso ricerche sul web è ormai un dato di fatto. A Sanremo, l’agenzia Marketing01 (partner premier di Google) organizza un seminario gratuito rivolto alle imprese del territorio per il 20 febbraio.

I dati ufficiali della Regione Liguria nel 2017 hanno segnato un aumento degli arrivi, ma un calo delle presenze.

La ricerca sui dati di tendenza e sulla presenza delle strutture ricettive locali online in parte, confermano qualche difficoltà, secondo quanto sostiene l’agenzia. Non tanto sulla ricerca, che nel 2017 registra un + 6% rispetto all’anno precedente e volumi non molto dissimili da altre aree della regione (Sanremo non si discosta di molto ad esempio dalla Spezia e persino dalle Cinque Terre), ma sul piano della “risposta”: poche le aziende che si promuovono adeguatamente sul web, solo il 59% di esse ha un sito internet adeguato, aggiornato e mobile friendly (anche se solo negli ultimi due anni sono aumentate del 13%). Poche anche le strutture ricettive che si promuovono con altre attività di marketing online, meno del 20%. E non raggiungono il 10% quelle che sono attive all’estero, nei Paesi dai quali arrivano i già interessanti flussi di ricerca (Russia sopratutto, ma anche Usa, Canada, Austria, Svizzera, Francia e Belgio).

«La nostra ricerca, effettuata da dati ufficiali Google, Regione Liguria e SEMrush ed elaborata da Marketing01, mi fa essere ottimista – dice Paolo Bomparola, direttore di Marketing01 – i turisti prendono in considerazione Sanremo e prenotano, occorre solo che gli imprenditori dell’area abbiano maggiore fiducia nel web e decidano di investire meglio sulla propria visibilità online. Almeno l’80% delle attività promozionali della zona sono svolte attraverso i grandi aggregatori di offerta, i portali come Booking e Expedia, che purtroppo livellano molto l’offerta e la limitano sopratutto a una comparazione di prezzo. Senza contare che trattengono importanti fee sulle prenotazioni, che “impoveriscono” il tessuto imprenditoriale riducendo i margini economici e quindi, indirettamente, gli investimenti ed i posti di lavoro. La domanda c’è ed è potenzialmente in crescita, occorre quindi solo volerla intercettare in modo professionale».

Il seminario è ospitato dal Royal Hotel. La partecipazione è gratuita, ma occorre prenotarsi cliccando qui. Tra i temi affrontati: analisi dei flussi, strumenti di google per l’analisi dei flussi, comportamenti dell’utente nella prenotazione online, scelta delle keywords eccetera.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.