Per il Senato, nel listino proporzionale troviamo al numero 1 il segretario federale della Lega Matteo Salvini, la famosa legale di Andreotti, Giulia Bongiorno, al numero 2, e Francesco Bruzzone, uno dei pezzi grossi del partito in Liguria, attualmente presidente del consiglio regionale, in consiglio dal 1995, segretario ligure del Carroccio dal 1996 al 2012, cacciatore appassionato e molto popolare nel mondo venatorio, seguiti da Sonia Paglialunga, genovese, titolare di uno studio di consulenza del lavoro.

Tra gli aspiranti a un seggio alla Camera vediamo Edoardo Rixi, segretario regionale ligure della Lega e assessore regionale allo Sviluppo economico, candidato nel collegio 4 uninominale e capolista nei collegi proporzionali Liguria 1 e Liguria 2, Lorenzo Viviani, pescatore di Monterosso, laureato in biologia marina, reduce da spedizioni oceanografiche e di ricerca in Antartide (al terzo posto nel proporzionale Liguria 2), Rosy Guarnieri (proporzionale Liguria 1, quarto posto), ex sindaco di Albenga, Daniela Segale (proporzionale Liguria 2, quarto posto), presidente del Parco Antola e del Gal Verdemare, il capo di gabinetto di Rixi in Regione, Flavio di Muro, di Ventimiglia, al terzo posto nel proporzionale Liguria 1.

A parte Salvini e Bongiorno, che però sono nomi di rilievo e del resto Salvini in Liguria è quasi di casa, i candidati della Lega, ha detto oggi Rixi presentandoli alla stampa, «appartengono al loro collegio e al loro territorio». L’alleato Forza Italia «ha avuto momenti altalenanti, alla fine però tutti i suoi candidati sono del territorio, a parte Giorgio Mulè che però è una persona di alto livello (direttore di Panorama, ndr) e può portare un contributo».

Rixi ha aggiunto di avere esercitato, con successo, «tutte le pressioni possibili per evitare l’ingresso nella coalizione di candidature stravaganti», alludendo, senza nominarli, a Lorenzo Cesa, segretario Udc, ed Enrico Zanetti, segretario di Scelta civica per la cosiddetta quarta gamba.

Francesco Bruzzone ed Edoardo Rixi

«Si era deciso – ha aggiunto Rixi – di mandare a Roma qualche assessore per chiudere a livello nazionale delle partite avviate a livello locale. Alla fine sarò l’unico, comunque quello che importa è fare un forte pressing sul governo, chiunque ci sia, per le questioni che riguardano la Liguria».

Il blocco dei fondi della Lega deciso dalla magistratura non preoccupa il segretario regionale del Carroccio:«I nostri candidati non sono ricchi e sono abituati a soffrire nelle campagne elettorali. Del resto i voti non si comperano con i soldi, si conquistano con le idee». Anche l’eventualità di un’alleanza post voto tra Lega e M5S non è un problema reale: «Temo di più un accordo Pd-Forza Italia».

L’elenco dei candidati è questo:

Candidati alla Camera: Collegio 2 Sara Foscolo, collegio 4 Edoardo Rixi (uninominali).

Liguria 1: Edoardo Rixi, Sara Foscolo, Flavio Di Muro, Rosy Guarnieri. Liguria 2: Edoardo Rixi, Sara Foscolo, Lorenzo Viviani, Daniele Segale (proporzionali).

Candidati al Senato: Collegio 1 Paolo Ripamonti, Collegio 3 Stefania Pucciarelli (uninominali).

Listino proporzionale: Matteo Salvini, Giulia Bongiorno, Francesco Bruzzone, Sonia Paglialunga.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.