In Liguria vendemmia in anticipo rispetto allo scorso anno, olive già in fase di maturazione: il Centro di Agrometeorologia Applicata Regionale ha diffuso i bollettini sullo stato delle viti e degli olivi nel territorio regionale, accompagnati dai dettagli specifici sulla maturazione.

Per ciò che riguarda il raccolto delle uve nella nostra regione, in alcune zone la vendemmia è già conclusa: si tratta, in particolare, della Bianchetta a Chiavari, il Ciliegiolo e la Granaccia a Sestri Levante, la Lumassina di Luni e di Noli, il Vermentino di Finale, Albenga, Pontedassio e Diano Castello e altri vitigni a Riomaggiore, Bolano e Ranzo. Nel resto della regione la maturazione procede in modo costante: ovunque si riscontra un graduale aumento della quantità di zuccheri e una discreta riduzione della acidità. A Imperia restano da vendemmiare i vitigni coltivati a un’altitudine più elevata, mentre a Genova il consiglio dei tecnici è quello di procedere con la vendemmia anche nelle aree dell’entroterra e in zone sfavorevoli, oltre che nelle zone di riviera.

Per quello che riguarda l’olivo, le condizioni meteo e la siccità hanno fortemente limitato l’attività di ovideposizione della mosca e la vitalità delle giovani larve. Secondo quanto si legge nei bollettini, le nuove infestazioni rimangono contenute e al di sotto della soglia di intervento, pertanto al momento i tecnici non ritengono necessario intervenire con prodotti larvicidi in nessuna area regionale. D’altra parte però, proprio a causa della carenza idrica, sempre più olive tendono a raggrinzire per lo stress, fino all’imbrunimento e alla cascola, in particolare nelle aree costiere dello spezzino.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.