Bucci: no a Carmagnani e Superba in area Enel

Bucci: no a Carmagnani e Superba in area Enel

Gli impianti di Carmagnani e Superba devono essere riallocati in zone lontane dalle abitazioni e l’area Enel nel porto genovese non sembra rispondere a questo requisito. Lo ha precisato il sindaco di Genova Marco Bucci questa mattina risponendo alle domande dei giornalisti.

Ieri le due aziende hanno illustrato il loroprogetto di trasferimento da Multedo negli spazi che Enel lascerà liberi in parte dal 2017 e del tutto entro il 2020, quando scadrà la sua concessione. Carmagnani e Superba ritengono che quella sia l’unica area libera compatibile con le loro esigenze. Occuperebbero circa 60 mila metri quadri e investirebbero una quarantina di milioni di euro. Le due aziende hanno sottolineato la necessità di trovare un nuovo sito in tempi brevi per evitare di compromettere le loro attività. In caso negativo Superba chiuderebbe l’impianto di Multedo.

«Vogliamo mantenere a Genova e nel porto il business di queste due aziende – ha aggiunto Bucci – e favorirne lo sviluppo ma dobbiamo trovare un posto che vada bene a tutti. Non ce l’ho ancora in mente ma lo troveremo. Ce la faremo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here