Chiusura positiva per la borsa di Milano: il Ftse Mib ha concluso a +0,87% (Ftse Alla Share + 0,85%), anche le borse europee hanno concluso la settimana in verde: Londra ha mostrato un progresso limitato allo 0,11%, mentre Francoforte e Parigi hanno messo a segno un guadagno vicino al quarto di punto percentuale.

Il rafforzamento va in scia ai risultati di Wall Street, dove il Dow Jones ha toccato nuovamente quota 22 mila punti, e ai risultati macro diffusi oggi, come la leggera risalita della disoccupazione (4,4% ad agosto da 4,3% con 156mila di posti di lavoro creati, sotto le previsioni) ma anche il balzo ai massimi dai sei anni dell’Ism manifatturiero in agosto.

A Piazza Affari è sempre in rally Fiat Chrysler, che accelera dopo la promozione di S&P (outlook portato a positivo) e tocca i nuovi record storici con un rialzo del 5,45%. Acquisti anche sui titoli bancari. In coda al listino Ynap (-1%) e Telecom Italia (-1%) che paga ancora le incertezze sulla governance, oltre ai petroliferi. Il greggio è debole: Wti a 47,1 dollari (-0,1%).

Nei cambi l’euro/dollaro torna sotto quota 1,19 e chiude a 1,187 (1,191 ieri sera) mentre l’euro/yen si attesta a 130,9.

Chiude sotto i 170 punti base (169) lo spread tra Btp e Bund. Il rendimento sul titolo italiano si attesta al 2,06%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.