Borse, partenza poco mossa

L'avvio della giornata finanziaria, le quotazioni di spread, petrolio ed euro

Borse, partenza poco mossa

Partenza poco mossa per la Borsa di Milano, che ha cominciato in rosso con il Ftse Mib ca -0,06% a 22.375 punti. Nei minuti successivi virata in positivo ma senza troppe impennate. Il listino è guidato da Yoox Net-A-Porter Group (+2,31%), Saipem (+1,6%) e Salvatore Ferragamo (+1,04%).

Apertura in calo per le principali borse europee. Londra cede lo 0,1%, Francoforte lo 0,3%, Parigi -0,06%.

Nei mercati asiatici borse penalizzate dall’ennesimo rafforzamento dello yen e dell’oro, generato dai timori di ulteriori inasprimenti della crisi tra la Corea del Nord e gli Usa. Tokyo ha ceduto lo 0,33%.

Sul fronte macro sono attesi i dati della fiducia delle imprese e della disoccupazione in Francia. A fine mattinata la conferma dell’emissione di bond da 1 miliardo di euro al 2022 dell’Efsf, il fondo preposto alla stabilità finanziaria dell’Ue. Dagli Usa invece sono attesi dati sul mercato immobiliare, sulla fiducia dei consumatori e l’indice manifatturiero della Fed di Richmond.

Il petrolio è stabile sui valori di ieri a 52,12 dollari per il barile Wti e a 59,09 dollari per il Brent.

Nei cambi euro sui valori di ieri dopo la chiusura di Wall Street a 1,1853 dollari e 132,19 yen. Dopo il voto tedesco ieri la moneta unica è scivolata sotto la quota di 1,19 dollari toccando i minimi da tre settimane.

Lo spread tra Btp e Bund tedesco a dieci anni apre sui valori della vigilia a 169,3 punti con un rendimento al 2,03%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here