Apertura in rosso per le borse europee

L'avvio della giornata finanziaria, le quotazioni di spread, petrolio ed euro

Apertura in rosso per le borse europee

Apertura in rosso per la Borsa di Milano, l’indice Ftse-Mib segnava una perdita dello 0,6% a quota 21.607 punti. Tra i titoli in evidenza Fca (+1,91%), Saipem (+1,76%) e Tenaris (+1,19%). Giù Unipol (-1,06%) e Bper Banca (-1,03%).

In rosso anche le principali Piazze europee. Parigi cede lo 0,63%, Francoforte è in calo dello 0,43%, mentre Londra dello 0,4%.

Mercati asiatici in terreno negativo a causa delle tensioni internazionali legate alle esercitazioni militari della Corea del Nord. La Borsa di Tokyo ha perso lo 0,14%.

Prezzo del petrolio in lieve calo sul mercato after hour di New York dove i contratti sul greggio Wti con consegna immediata perdono 9 centesimi a 48,57 dollari al barile mentre il Brent perde lo 0,4% a 53,16 dollari.

Nei cambi euro poco mosso sul dollaro ai primi scambi: la moneta unica europea è scambiata a 1,1920 dollari come ieri dopo la chiusura di Wall street. Con le tensioni in Corea del Nord resta invece ai massimi lo yen che passa di mano con la valuta europea a 129,66.

Lo spread tra il Btp italiano e il Bund tedesco apre in lieve rialzo a 167 punti contro i 165 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è al 2,04%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here