Anche a Genova, così come negli altri 20 capoluoghi di regione in Italia, sono soprattutto le coppie maschili a formalizzare la propria unione in Comune. Nel corso del 2017 sono 55 le unioni civili formalizzate sotto la Lanterna, di queste 34 sono tra uomini, 21 tra donne. A queste si aggiungono le 5 registrazioni di unioni celebrate all’estero e le 20 già prenotate per l’anno in corso. Con 14 unioni ogni 100 mila abitanti, Genova si piazza decima in Italia. A dirlo è l’ultima ricerca realizzata dal quotidiano economico il Sole 24 Ore, che ha passato al setaccio le 21 città capoluogo d’Italia e le ha raccolte in un’infografica. In totale in Italia, nelle città prese in considerazione, sono 942, di cui 714 tra uomini (il 76%).

Ne emerge che il Nord prevale nettamente sul Sud (nelle regioni del Meridione ci sono città in cui il numero delle unioni gay è ancora pari a zero). Milano che, sia in valori assoluti, sia mettendo il dato in relazione alla popolazione, detiene il primo posto in classifica: 261 unioni civili celebrate in Comune, 92 all’estero e 142 prenotate per il 2017. Sono 37 ogni 100 mila abitanti. Seguono Roma, con un valore complessivo di 430 unioni, e Torino con 202 “sì”. A Napoli le unioni civili registrate sono 67.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.