Le Borse europee chiudono in rosso. Milano tiene con il Ftse Mib a -0,59% e il Ftse All Share -0,55%, mentre a Parigi il Cac40 perde l’1,09% e a Francoforte il Dax30 l’1,25%.

Attesa, da parte degli investitori, per il discorso che Mario Draghi terrà per capire le future decisioni della Bce su quantitative easing, in scadenza a fine anno, e di un eventuale rialzo dei tassi, possibile nel 2018: il fatto che un aumento dei tassi non sembri così vicino ha messo sotto pressione oggi tutto il comparto bancario europeo.

A Milano sono stati penalizzati dalle vendite soprattutto i titoli Bper (-3,25%), Mediobanca (-2,05%), Unicredit (-1,77%), e Ubi Banca (-1,55%). Limita i danni Banco Bpm (-0,83%), nell’attesa di sviluppi sul fronte della cessione di Aletti Gestielle ad Anima (-0,50% Anima Holding).

I cambi: l’euro passa di mano a 1,1574 dollari e vale 129,511 yen, con il dollaro che è scambiato a 111,89 yen. il prezzo del petrolio Wti a New York sale dello 0,50 a 46,46 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.