Hanno chiuso tutte in rialzo le Borse europee, spinte dall’intervento del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, che ha assicurato che la banca centrale Usa continuerà ad aumentare i tassi di interesse gradualmente, in modo da sostenere lo sviluppo economico. Parigi, in testa al gruppo, ha terminato le contrattazioni con +1,59% a 5.222 punti, seguita da Francoforte, +1,52%, e Londra, +1,19% a 7.416 punti. Positivo sui listini anche lo stop alle vendite sui titoli di stato europei.

Bene anche Milano con Ftse Italia All-Share a 23.627,65 (+1,50) e Ftse Mib a 21.432,55 (+1,52%).

A Piazza Affari in evidenza i bancari, anche per il via libera al ddl da parte della Camera. Bper +2,11%, Unicredit +1,40%, Mediobanca +1,22%, Banco Bpm +0,83%,

Bene anche l’energia con Eni +1,70%, Enel +1,71%, Snam +1,88%, Terna +2,95%, Tenaris +3,10% e Saipem +3,29%.

Sul fronte dei cambi, l’euro ha chiuso a 1,1422 dollari (ieri a 1,1427). La moneta unica vale inoltre 129,26 yen, mentre il dollaro-yen si attesta a 113,13.

Il petrolioè tornato 45 dollari al barile, dopo che sono stati pubblicati gli stock americani, calati molto più’ delle stime (-7,564 milioni di unità nella settimana chiusa il 7 luglio, mentre gli analisti attendevano un ribasso di 3,2 milioni di barili).

 

 

 

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.