Biglietto elettronico ferro-gomma in funzione dal  2019  su tutto il territorio regionale: è uno degli obiettivi del Programma regionale dei servizi di trasporto pubblico regionale e locale per il triennio 2017-2020 approvato  dal consiglio regionale.

IL programma prevede una nuova ripartizione del Fondo regionale dei trasporti sui quattro ambiti territoriali, la definizione del livello dei servizi minimi su gomma per ogni ambito, la proposta di un modello di produzione chilometrica minima e la lotta all’evasione tariffaria attraverso la realizzazione del sistema di bigliettazione elettronica. Sono queste le principali novità comprese nel

Soddisfatto l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino: «Nonostante i tagli da 6 milioni di euro di finanziamenti al tpl ligure da parte del governo attraverso il programma varato puntiamo a una migliore ed efficace gestione del servizio di trasporto su scala regionale e una più equa ripartizione territoriale, che, al contrario di quanto dichiarano alcune frange dell’opposizione, non penalizza nessuna realtà locale ma punta sull’efficientamento. I criteri serviranno alla messa a gara dei bacini provinciali. Inoltre, attraverso il nuovo sistema di bigliettazione elettronica, per la cui realizzazione è stata aperto un bando di gara europeo, prevediamo risparmi per gli utenti, la possibilità di una migliore pianificazione dei servizi e l’abbattimento drastico dell’incivile e dannoso fenomeno del portoghesismo. Il sistema di bigliettazione elettronica prevede l’integrazione del ticket gomma-ferro: l’obiettivo per l’entrata in funzione del nuovo biglietto è il 2019, su tutto il territorio regionale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.