Partenza con il segno meno per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib cede lo 0,15% a 20.928 punti e prosegue nel ribasso nei minuti successivi. Pesano Saipem (-2.04%), Unicredit (-1,58%), Finecobank (-1,47%) e Banco Bpm (-1,43%). Tra i titoli positivi Salvatore Ferragamo (+1,15%).

Anche le principali Borse europee partono negative: Parigi cede lo 0,15% e Londra lo 0,1%, poco variata invece Francoforte (-0,03%).

In calo anche le principali borse di Asia e Pacifico all’indomani del rialzo dei tassi Usa e in attesa della decisione in materia che prenderà domani la Banca Centrale del Giappone. Il Nikkei di Tokyo ha concluso a -0,26%.

Il prezzo del petrolio resta sotto la soglia dei 45 dollari al barile a causa dei dati sulla produzione negli Usa che contrastano i tagli decisi dall’Opec.
Il greggio Wti del Texas segna un ribasso di 2 centesimi a quota 44,71 dollari al barile mentre il Brent del mare del Nord scambia a 47,06 dollari.

Nei cambi euro poco mosso in avvio dei mercati. Viene scambiato a 1,1213 rispetto al dollaro (-0,03%) sullo stesso livello dell’apertura di ieri. In Asia lo yen è a quota 109 (-0,1%).

Partenza stabile per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 171 punti, sullo stesso livello della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,959%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.