Apertura in negativo per la Borsa di Milano: Ftse Mib a -0,13% (20.901 punti). Rialzi di poca entità: Tenaris +0.22%, Salvatore Ferragamo +0,12%, mentre i cali principali sono di Mediaset (-1,84%), Prysmian (-1,4%) e Ubi Banca (-1,25%).

Con Francoforte chiusa per festività, le Borse europee sono contrastate in apertura: negativa Parigi (-0,12%). Di segno opposto Londra: +0,1%.

Nei mercati asiatici Borsa di Tokyo praticamente invariata: il Nikkei ha registrato una minima flessione dello 0,03% a 20.171 punti.

Prezzo del petrolio in ascesa dopo l’annuncio da parte di Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrain di interrompere i rapporti diplomatici con il Qatar. Il greggio Wti del Texas sale dell’1,6% a 48,46 dollari al barile mentre il Brent avanza dello 0,6% a 50,56 dollari.

Nei cambi l’euro è in lieve ribasso all’avvio dei mercati. La moneta unica cede lo 0,1% a 1,112 rispetto al dollaro, restando comunque vicino ai livelli massimi degli ultimi sette mesi. In Asia lo yen oscilla attorno a 110, rafforzandosi rispetto al livello di 111 della scorsa settimana.

Avvio di settimana stabile per lo spread fra Btp e Bund tedesco. Il differenziale segna 198 punti contro i 197 della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è pari al 2,26%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.