Educare a prevenire le catastrofi naturali, incontro con il sismologo Solarino

L'evento è organizzato dall'Associazione Amici dell'Acquario

Educare a prevenire le catastrofi naturali, incontro con il sismologo Solarino

Le catastrofi naturali spesso sono gestite solo in fase di emegenza, in realtà la prevenzione ha un ruolo fondamentale, per mitigare rischi ed effetti.

Se ne parla mercoledì 10 maggio alle 17 nell’Auditorium dell’Acquario di Genova nell’ambito del ciclo di conferenze “Schegge di natura, scienza, curiosità” organizzato dagli Amici dell’Acquario in collaborazione con la Fondazione Acquario.

Il tema “I rischi naturali cominciano dal basso: l’educazione alla prevenzione delle catastrofi naturali” sarà trattato da Stefano Solarino, sismologo, primo ricercatore del centro nazionale terremoti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Il relatore tratterà, con l’ausilio di immagini reali e di gustose vignette molto esplicative, dell’esigenza che le azioni di salvaguardia dalle catastrofi naturali vengano strutturate e condotte durante i periodi di “pace” e non certo durante l‘emergenza, situazione in cui le priorità sono naturalmente altre.

“Invece – scrive Solarino nel suo libro edito da Liberodiscrivere – ogni volta che una catastrofe sconquassa la nostra Penisola parte un coro di critiche su quello che si poteva fare e non si è fatto, su come sono stati costruiti gli edifici, sulle misure mai adottate di contenimento dei danni, sulle opere mai iniziate. Se ne parla per qualche giorno, talvolta in maniera molto accesa, si fanno buoni propositi e si ridisegna l’agenda mettendo la preparazione ai rischi al primo posto. Poi il fatalismo, la negazione del pericolo e una certa indifferenza spengono i riflettori e le catastrofi naturali tornano nell’ombra, come se potessimo con un semplice interruttore on-off dimenticare la complessa situazione geologica della penisola”.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per informazioni, 010/2345.279-323, amici@costaedutainment.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here