La Borsa di Milano ha aperto la seduta con il Ftse Mib in rialzo dello 0,18% a 20.852 punti, ma ha girato in negativo a -0,4%. A pesare sul listino è Mediaset, -1,4%, assieme a Bper a -1,5%. Male anche Tenaris (-1,2%), Ubi (-1,4%) e Mediobanca (-1,2%). Acquisti invece su Fca (+0,7%), Campari (+0,7%) e Moncler (+0,3%).

Apertura fiacca per i principali listini di Borsa europei. Francoforte +0,11%, simile il Ftse 100 a Londra (+0,1%). Piatta Parigi (+0,01%).

Borse asiatiche deboli, con il Giappone in lieve calo, e con i dati della produzione industriale cinese migliori delle attese, ma non è bastato a influenzare gli investitori.
La Borsa di Tokyo ha chiuso negativa per il quarto giorno consecutivo. L’indice Nikkei cede lo 0,14%.

Le quotazioni del petrolio restano sotto i 50 dollari con i contratti sul greggio Wti con scadenza a luglio che cedono lo 0,7% a 49,33 dollari per il barile. Il Brent cede 25 centesimi a 51,59 dollari.

Nei cambi euro in lieve calo contro il dollaro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1172 (1,1192 di ieri). Contro lo yen la moneta unica vale 123,99.

Lo spread tra il Btp e il Bund è poco mosso in avvio di giornata a 186 punti con un rendimento al 2,16% sugli stessi valori della chiusura di ieri.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.