Dentro il nuovo stabilimento Esaote a Multedo

Dentro il nuovo stabilimento Esaote a Multedo

Settemila metri quadrati al coperto, un investimento di oltre 15 milioni, 75 dipendenti coinvolti. Inaugurazione in via Multedo di Pegli, a Genova, per il nuovo stabilimento di Esaote dedicato alla ricerca e alla produzione della risonanza magnetica. Nel sito sono concentrati anche i laboratori di ricerca e sviluppo, il centro di riparazione dei sistemi diagnostici e il centro logistico mondiale delle parti di ricambio dell’azienda.

10 milioni per la costruzione del nuovo edificio e 5 milioni per la costruzione e l’acquisizione di moderne attrezzature e di avanzati impianti di produzione, con l’obiettivo, per Esaote, di ottimizzare il “processo di fabbricazione” in una logica di efficienza, sicurezza del lavoro e qualità del prodotto, secondo i canoni di “World Class Manufacturing”.

L’inaugurazione dello stabilimento produttivo di Multedo, è la terza che Esaote celebra nell’arco di 12 mesi. Nel maggio 2016 si è tenuto infatti il trasferimento della Direzione Generale, dei laboratori di R&S degli ultrasuoni e dell’Information Technology per la sanità, nel Parco Scientifico e Tecnologico di Genova Erzelli, mentre la fine di marzo 2017 ha visto la presentazione a Firenze del nuovo Centro di Eccellenza Sonde e Trasduttori nonché dell’Hub logistico di valenza mondiale.

«Queste tre tappe sono molto di più di un mero lavoro di rifacimento o di rilocalizzazione di fabbricati, di impianti e di uffici; sono i segni tangibili del profondo cambiamento che Esaote sta mettendo in atto in questi ultimi anni – dice Paolo Monferino, presidente di Esaote spa – un cambiamento culturale che vede coinvolti luoghi, processi, modelli di business e di organizzazione, con l’obiettivo di fare diventare il nostro Gruppo sempre più innovativo, reattivo, focalizzato sull’eccellenza e sulla sostenibilità. Questo grande progetto di rinnovamento si accompagna a importanti investimenti in R&S, che ci hanno permesso di introdurre sul mercato, a partire dallo scorso anno,  nuovi prodotti, e così continueremo a fare, con cadenza annuale, anche nel 2017 e a seguire». (segue dopo la fotogallery)

Con un fatturato consolidato di 270 milioni di euro nel 2016 il Gruppo Esaote è uno dei leader nel settore delle apparecchiature biomedicali, in particolare ultrasuoni, risonanza magnetica dedicata e software di gestione del processo diagnostico. Il Gruppo comprende circa 1250 addetti, di cui il 50% basati fuori Italia. Esaote, presente con proprie unità produttive e di ricerca in Italia e in Olanda, è riconosciuta da autorevoli studi di settore tra le prime dieci aziende leader nell’industria mondiale dell’imaging diagnostico e vanta la collaborazione con centri di ricerca clinici e scientifici e con università in tutto il mondo.

 

Il progetto del lay-out degli ambienti di lavoro e degli impianti tecnologici del nuovo sito produttivo è stato realizzato dalla società di ingegneria Climosfera srl di Treviso. L’edificio è stato progettato dall’architetto Renzo Truffelli (Atelier di Architettura), l’ingegnere Agostino Molfino (Studio Genova Progetti) e da CVD Progetti.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here