Oltre 100 mila persone sono previste per il 13-14 maggio alla 66a edizione della Sagra del Pesce di Camogli, realizzata, anche quest’anno, dalla Pro Loco con il contributo di Friol.

Nata nel 1952 per volontà di una ventina di pescatori locali, la Sagra del Pesce di Camogli è famosa per il suo ottimo pesce fritto e per l’impressionante maxi-padella impiegata che ben 26 quintali e ha un diametro di tre metri e ottanta centimetri.

Il programma dettagliato è ancora in via di definizione, ma permangono alcuni punti fermi.

Sabato 13 maggio, la sera della vigilia, si terrà la consueta celebrazione religiosa, con la processione dell’Arca di San Fortunato accompagnata dalla Banda “Città di Camogli”; successivamente, sulla spiaggia, si potrà ammirare lo spettacolo dell’incendio dei falò, accompagnato da fuochi d’artificio sul mare.

Domenica 14 Maggio circa 30 quintali di pesce azzurro saranno fritti nel padellone in oltre 3.000 litri di olio Friol, sponsor ormai storico della manifestazione e da oggi senza olio di palma. Migliaia di ospiti provenienti da tutta Italia si metteranno in fila per assaggiare innumerevoli porzioni di pesce freschissimo, offerto dalla Cooperativa Pescatori di Camogli e da Martini & C. Sono più di 100.000 le persone attese nei giorni della manifestazione.

Nei giorni scorsi è stato decretato il vincitore del classico concorso: “Un Manifesto Per la Sagra del Pesce” edizione 2017; si tratta di Francesco Guerrazzi, genovese, art designer e grafico pubblicitario di 37 anni che si aggiudicherà un premio di 500 euro della Pro Loco e una targa da parte del Comune di Camogli. La seconda opera classificata è stata eseguita da Beatrice Filograna e Martina Gullì, entrambe di Genova, la terza da Ivan Battistone di Camogli. Gli autori delle opere riceveranno una targa da parte del Comune di Camogli. La premiazione del concorso è prevista il giorno della sagra, domenica 14 maggio, alle 9.30.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.