Landscaping Vernazza e Cinque Terre Card saranno premiati il 14 marzo prossimo a Roma in occasione della prima edizione della Giornata nazionale del Paesaggio, istituita dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per promuovere la cultura paesaggistica come valore identitario italiano. La cerimonia sarà nel salone Spadolini del collegio romano alla presenza del ministro Dario Franceschini.

Il progetto Cinque Terre Card è stato ideato dal Parco Nazionale delle Cinque Terre per la gestione economica dei valori territoriali, mentre il progetto Landscaping Vernazza è dell’Associazione Tu Quoque per l’inclusione sociale e il ritorno delle nuove generazioni alla cura del territorio.

Ecco le motivazioni della menzione: Cinque Terre Card ha conseguito diversi obiettivi, tra i quali la salvaguardia dell’agricoltura attraverso la costituzione della banca del lavoro che offre ai residenti la disponibilità gratuita di personale qualificato per il recupero e la manutenzione dei terrazzamenti dei Comuni di Riomaggiore, Monte Rosso al Mare e Vernazza e una maggiore regolazione dei flussi turistici con il potenziamento del Cinque Terre Express e attività escursionistiche con guide esperte a frequenza giornaliera per la scoperta del paesaggio vitivinicolo e dei percorsi naturalistici.

Clicca per ingrandire

Landscaping Vernazza ha organizzato otto campi di volontariato internazionale e due per adolescenti mobilitando un totale di ottanta persone coinvolte nell’apprendimento dell’arte antica della ricostruzione dei muretti a secco, recuperando così terreni a vigna abbandonati, concessi in comodato d’uso dai proprietari. Si è ripristinata così la cura di un territorio prezioso, duramente colpito anche a causa dell’abbandono dall’alluvione del 2011.

«Una giornata importante – ha dichiarato Franceschini – voluta per sottolineare al Paese l’importanza del Paesaggio italiano, la necessità di conoscerlo, proteggerlo e valorizzarlo. Tutelare il paesaggio significa difendere il territorio e l’ambiente e promuovere quindi un modello di sviluppo sostenibile, anche attraverso un turismo attento e consapevole della straordinaria varietà che offrono i paesaggi italiani».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.