“A&B”, il mensile della Federazione degli Ordini degli Ingegneri della Liguria, pubblica una serie di proposte per la riorganizzazione delle zone di sviluppo genovesi per quanto riguarda lo sviluppo del Blueprint di Renzo Piano. A partire dalla sistemazione dell’area Fiera con la demolizione dell’edificio ex Nira e dei padiglioni dismessi, fino alla necessità dell’accelerazione del riordino delle aree portuali e limitrofe.

Dell’idea progettuale regalata dall’architetto alla città, – su cui si è appena svolto un concorso per l’assegnazione della progettazione gestito dal Comune e concluso senza vincitori, vengono individuati punti critici e “buchi” che portano alla conclusione che bisogna “ingegnerizzarla” per poterla sviluppare, partendo da un’indagine di mercato sui fabbisogni. Da qui un percorso in cinque punti per offrire al dibattito una traccia progettuale che arriva fino all’ipotesi di pensare a una qualche forma di partenariato pubblico privato (per il finanziamento della sua realizzazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.