«Questa intuizione deve essere trasportata in tutte le altre Province». Sono le lusinghiere parole che Ilaria Cavo, assessore regionale alla Formazione, ha speso nei confronti di Fabbriche Aperte a Savona. Il progetto che porta circa 900 studenti delle scuole medie savonesi a visitare l’interno delle industrie del territorio spegne, quest’anno, dieci candeline.

Elio Guglielmelli

«È un traguardo importante – dice Elio Guglielmelli, presidente dell’Unione industriali di Savona – anche in un momento di crisi come questo, le aziende hanno bisogno di tecnici qualificati e ben formati. Siamo convinti che entrare in fabbrica sia un’esperienza notevole per i giovani studenti delle scuole medie, che ancora devono compiere una scelta riguardo al loro percorso di studi. A questo proposito sottolineiamo che anche un diploma tecnico può aprire sbocchi lavorativi importanti sul nostro territorio».

Il progetto, che quest’anno vede la partecipazione di 19 aziende, è stato realizzato in partnership dall’Unione industriali e dalla Camera di commercio riviere di Liguria. Hanno collaborato l’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, con il contributo del Fondo sociale europeo messo a disposizione dalla Regione Liguria.

«I giovani sono portatori di entusiasmo e innovazione – commenta Luciano Pasquale, presidente della Camera di Commercio – devono studiare tanto, capire come si muove il mercato del lavoro e immedesimarsi nei titolari delle aziende, per intuire che tipo di richieste possono arrivare da loro. È però auspicabile che alcuni ragazzi intravedano anche la possibilità di divenire essi stessi imprenditori e, in futuro, lanciare le loro startup. La Liguria ha bisogno di colmare il gap di imprenditoria giovanile che si registra con le regioni limitrofe».

Le aziende che si sono messe a disposizione dei ragazzi sono Apm Terminals, Autorità portuale, Bitron, Bombardier, Cabur, Continental Brakes, Esso, Ferrania Solis, Infineum, Loano due Village, Matrunità Mediterranea, Noberasco, Piaggio Aero, Reefer Terminal, La Sassellese, Verallia, Schneider Electric, Trench e Trenitalia.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.