Oltre 245 pazienti visitati complessivamente nelle due mattinate del 7 e del 14 gennaio: sono i numeri positivi della sperimentazione degli ambulatori aperti il sabato mattina a Genova. Parte da qui la scelta di riproporre l’iniziativa anche per il prossimo sabato, 21 gennaio, in tredici studi medici che rimarranno aperti dalle 9,30 alle 12,30.

«L’obiettivo − spiega l’assessore regionale alla Salute Sonia Viale − è quello di fornire ai cittadini del territorio un servizio utile e allo stesso tempo evitare un sovraffollamento dei Pronto soccorso, in particolare in vista di un eventuale nuovo picco di influenza. I risultati delle prime due sperimentazioni sono stati decisamente confortanti e molto apprezzati dai cittadini: 147 i pazienti visitati il 7 gennaio, un centinaio il 14 gennaio nei tredici studi aperti. Quasi la metà delle persone visitate presentavano sintomi influenzali. Questo ha consentito un afflusso più appropriato nei Pronto soccorso del territorio. Oltre a replicare il prossimo 21 gennaio, stiamo anche studiando come rendere stabile e strutturato il progetto, che si inserisce in altri interventi già in atto come il potenziamento del servizio di continuità assistenziale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.