Turismo, cultura, sviluppo economico e Blueprint. Sono questi gli assi intorno ai quali si è sviluppato il fitto programma di incontri della delegazione genovese guidata dagli assessori al Turismo e Cultura Carla Sibilla e allo Sviluppo Economico Emanuele Piazza che si sono alternati nei cinque giorni di lavoro a Mosca dal 2 al 6 dicembre.

Facevano parte della delegazione il presidente di Confindustria Genova e ad di Ansaldo Energia Giuseppe Zampini, la responsabile relazioni internazionali di Confindustria Genova Piera Ponta; il presidente di Spim e vicepresidente del Teatro Carlo Felice Stefano Franciolini, il rappresentante di Liguria International (agenzia regionale per l’internazionalizzazione delle imprese) Igor Varnero, oltre al direttore Marketing della città Cesare Torre.

La missione ha rappresentato un primo momento attuativo del programma del  protocollo d’intesa firmato dal sindaco Marco Doria nell’agosto scorso con il Governo di Mosca.

Un primo incontro con il Governo di Mosca rappresentato da Sergey Cheremin, ministro per le Relazioni esterne, economiche e internazionali, ha portato a decisioni tra cui la programmazione – il 22 e 23 settembre 2017 – delle “Giornate di Mosca a Genova”. La prima sarà dedicata a un forum economico e l’appuntamento genovese sarà capofila di analoghi forum previsti nelle Giornate di Mosca a Venezia e Milano, sempre nel mese di settembre 2017. La seconda giornata avrà come focus cultura e sport col concerto di Vladimir Spivakov al Teatro Carlo Felice ed eventi sportivi. Mosca interverrà poi al forum Eurasia in programma per la prima volta a Genova nel marzo 2017, e – nel 2018 – alle Giornate di Genova a Mosca. A fine 2017 inoltre verranno organizzate a Mosca (probabilmente presso il Teatro Casa della Musica diretto da Spivakov) le eliminatorie del Premio Paganini per la Russia e Paesi limitrofi.

Sono stati effettuati anche incontri con alcuni tour operator interessati all’Italia. Il mercato russo è tornato a crescere dopo la crisi del 2014-15 e sta prevalendo un turismo individuale e di piccoli gruppi. Forte anche il target famiglie, city break, città d’arte e segmenti specifici. Sono stati programmati entro l’inizio della primavera educational per giornalisti, per lanciare la stagione primavera/estate 2017.

Sul fronte cultura, nel corso di un incontro con il direttore del Museo Skriabin, Lazarov, è stato impostato una partecipazione nel quadro delle celebrazioni dei 100 anni dalla morte di Skriabin, che soggiornò a Bogliasco. Gettate le basi anche per un rapporto di collaborazione tra Teatro Stanislavski-Danchenko (opera e balletto) e Teatro Carlo Felice.

Intese anche per lo Sviluppo economico. Alla Camera di Commercio di Mosca, nel corso di una riunione con il vicepresidente Suren Vardanyan, sono state esaminate le possibilità di collaborazione fra imprese russe e italiane.

A seguito di contatti sviluppati dalla presidenza di Spim, si è svolto inoltre un incontro con il nuovo vertice di Banca Intesa San Paolo a Mosca, la banca italiana maggiormente presente in Russia, partner strategico per le imprese interessate a quel mercato. In particolare è stato presentato Blueprint. Banca Intesa Mosca ha confermato la volontà di organizzare a Genova una delle prossime edizioni di “Eurasia”, il più importante momento di incontro e consultazione periodica fra i Paesi dell’Unione doganale euroasiatica e le imprese e istituzioni italiane.

Nel corso di un incontro con l’ambasciatore Cesare Maria Ragaglini e il suo staff economico, sono state esplorati i temi della collaborazione con Mosca e Ekaterinburg, le due città con le quali il Comune di Genova ha sottoscritto e recentemente rinnovato protocolli di collaborazione, in particolare su turismo, cultura e sviluppo economico. L’ambasciatore ha sottolineato come il turismo russo si stia evolvendo da intermediato a individuale. Peraltro il turismo russo verso l’Italia è ricco: il turista russo spende in media in Italia 600 euro al giorno, a fronte dei 190, ad esempio, del turista tedesco. Il Comune di Genova pubblicherà notizie, informazioni e nuove offerte sul sito www.latuaitalia.ru, messo a disposizione dall’Ambasciata per promuovere le destinazioni turistiche italiane e dare informazioni utili ai russi che viaggiano in Italia.

Per quanto riguarda le imprese, Ragaglini ha sottolineato il momento particolarmente favorevole per gli investimenti italiani in Russia, in considerazione della svalutazione del rublo, dei costi contenuti dell’energia e delle favorevoli condizioni fiscali offerte agli investitori dalla Federazione Russa.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.