La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo del 2,09%, segnando la migliore performance d’Europa. Il traino è soprattutto dei titoli bancari, dopo le ipotesi di salvataggio pubblico per Mps (+2,99%) con fondi per 15 miliardi per gli aumenti di capitale di tutti gli istituti. Bene anche Carige, che va oltre il 4%. Giù invece Mediaset (-1,5%), in attesa delle prossime mosse di Vivendi, che ha acquistato il 20% delle azioni.

Le altre piazze europee positive sulla scia del nuovo record di Wall Street. L’indice Ftse 100 di Londra avanza dello 0,72%, il Dax di Francoforte cresce dell’1,08%, il Cac 40 di Parigi sale dell’1,05%, l’Ibex di Madrid guadagna l’1,33%.

Sotto pressione l’euro, visto che il dollaro vola dopo le strette monetarie annunciate dalla Federal reserve. La moneta unica passa di mano a 1,04 dollari, ma ha toccato anche minimi pari alle quotazioni del 2003. Il cambio con lo yen è a 123,17.

Chiusura in calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 146 punti da 149 di ieri. Il rendimento è pari all’1,82%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.