Avvio in ribasso per la Borsa di Milano, l’indice Ftse Mib segna un calo dello 0,25% a 18.779 punti. Tra i titoli in negativo ancora Unicredit (-1,99%), dopo la presentazione del piano, mentre Banca Carige segna un rialzo di oltre l’8%. In ascesa anche Mediaset (+5%): ieri Fininvest ha comunicato di aver acquistato il 3,5% del capitale sociale (raggiungendo oltre il 38%, nel tentativo di arginare la scalata di Vivendi.

Le Borse europee aprono in negativo: si attendono le decisioni di stasera della Fed, che dovrebbe rialzare leggermente i tassi Usa, per la prima volta dal dicembre scorso. Londra cede l0 0,26%, Francoforte perde lo 0,27% e Parigi lo 0,52%

Chiusura contrastata e prudente per le Borse asiatiche, dopo i nuovi record di Wall Street: Tokyo piatta a +0,02%, Shanghai perde lo 0,46%, Hong Kong avanza dello 0,15%.

Il petrolio scende ancora a 52,41 dollari per il barile Wti e a 55,24 dollari per il Brent.

Nei cambi l’euro è in rialzo a 1,0663 dollari da 1,0623 della chiusura di ieri a Wall Street. Contro lo yen la moneta unica passa di mano a 122,53.

Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 153 punti, 152 la chiusura di ieri. Poco mosso anche il rendimento all’1,86%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.