Il consiglio dei ministri ha approvato la richiesta dello stato di emergenza per i Comuni liguri colpiti dalla recente alluvione, in particolare nelle province di Savona e Imperia. Lo comunica Anci Liguria, che ha sollecitato il governo insieme alla componente nazionale. “Con il previsto stanziamento di 11 milioni di euro – comunica in una nota Anci Liguria – si potrà così finalmente dare il via ai primi interventi urgenti per ripristinare servizi fondamentali per i cittadini”.

C’è ancora un po’ di tempo per la presentazione dei moduli con tutti i danni subiti dalle attività. Qui tutte le informazioni.

«A questo punto già nella prossima giunta – commenta l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – potremo varare una serie di misure regionali che andranno ad affiancarsi a quanto è già stato riconosciuto a livello statale, per andare a intervenire sui danni patiti dai Comuni liguri. Anche di questo faremo il punto domani nel corso del sopralluogo che compiremo, insieme al presidente Toti nel Comune di Rezzo nell’imperiese, nella zona della frana che incombe sulla provinciale a cui seguirà un ulteriore sopralluogo nella zona del Savonese il 27 dicembre».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.