Ammonta a 800 mila euro la cifra che il Comune di Sanremo è riuscito a svincolare dal Patto di Stabilità. Lo ha annunciato oggi il sindaco Alberto Biancheri, ringraziando il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, per aver contribuito a sbloccare le risorse.

Il primo cittadino ha quindi illustrato il piano di interventi, i cui lavori dovranno essere appaltati entro il prossimo 31 dicembre. Degli ottocentomila euro, 140mila sono stati destinati alle scuole di via Volta (lavori nelle alestre); le Pascoli (lavori sui terrazzini); Villa Peppina (lavori di messa in sicurezza); Pro Infanzia (lavori aggiuntivi) e Dani Scaini (secondo lotto controsoffitti). «Così – ha affermato Biancheri – sono già circa cinque i milioni che abbiamo messo a bilancio per le scuole».

La gran parte degli interventi riguarda le periferie. «Porteremo, finalmente, l’acqua potabile al Suseneo – ha annunciato Biancheri -. A Verezzo interverremo sull’illuminazione pubblica, soddisfando l’esigenza di circa duecento persone, che abitano tra il bivio sull’Aurelia e Sant’Antonio; realizzeremo una copertura alla bocciofila di via Goethe, in modo che la stessa possa essere utilizzata anche in inverno. A Poggio realizzeremo un parcheggio e altre risorse le destineremo agli asfalti».

Gli altri settori che saranno finanziati con questi 800mila euro sono il verde pubblico (circa 120mila euro), la polizia municipale (40mila euro) con fondi per il rinnovo del parco mezzi e delle ricetrasmittenti,  i lavori pubblici e la viabilità.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.