La giornata finanziaria parte in modo debole in Europa: Milano apre in rialzo grazie alle banche (+0,2%), Parigi segna un calo dello 0,38%, Francoforte dello 0,13% e Madrid dello 0,12%.

A Piazza Affari Mps in salita dell’1,53%. Bene anche i petroliferi. Saipem avanza dell’1,7%. In coda al listino ancora St che cede l’1,85% ancora sulla scia delle notizie arrivate da Samsung che ha sospeso la produzione dei Note7. Male anche Mediaset (-1,55%) sempre sulla vicenda Premium.

Sul fronte macro, in calendario il dato sulla produzione industriale europea nel mese di agosto. Inoltre ieri il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso dell’audizione in Parlamento sulla nota al Def, ha annunciato che il governo sabato prossimo varerà una manovra da 24,5 miliardi di cui 22,5 con effetti sulla crescita e conferma le stime per il prossimo anno, fissando l’asticella del Pil a +1% nel 2017.

In recupero il prezzo del greggio, dopo i realizzi della vigilia, nel giorno del mini-vertice tra Paesi Opec e non Opec a Istanbul sulla possibile limitazione delle estrazioni per almeno sei mesi. In avvio il Brent scadenza dicembre sale dello 0,57% a 52,72 dollari al barile. Sul mercato valutario, euro ancora in calo a 1,1042 sul dollaro (da 1,1065 di ieri in chiusura) e a 114,4 yen.

Intanto il mercato italiano si prepara alla sessione di aste di metà mese, che parte oggi con l’offerta di 6,25 miliardi di Bot a 12 mesi (a fronte dei 7,1 in scadenza).

In serata la Federal Reserve pubblicherà le minute della riunione del Fomc di fine settembre, mentre già in giornata sono attesi gli interventi del presidente della Fed di New York Dudley e di quello della Fed di Kansas City George.

Le previsioni di un nuovo rialzo dei tassi Usa entro la fine del 2016 sembrano ormai accreditate, al di là delle caute dichiarazioni degli esponenti Fed. I tassi di mercato sui governativi Usa sono saliti nella seduta di ieri sui massimi dallo scorso giugno.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.