Si riunirà sabato 15 ottobre a Rimini la Commissione Demanio della Conferenza delle Regioni coordinata dall’assessore all’Urbanistica della Regione Liguria, Marco Scajola per fare il punto sulla direttiva Bolkestein. La riunione è stata convocata dall’assessore della Liguria parallelamente all’incontro che è in programma sempre a Rimini tra le associazioni dei balneari, sempre in attesa di una legge del governo, in grado di contrastare la direttiva e fare chiarezza sul rinnovo delle concessioni.

Obiettivo della riunione è quello di riunire tutti gli assessori al Demanio delle Regioni in concomitanza con la riunione di tutte le sigle dei balneari per fare il punto della situazione. «Come regioni abbiamo scelto di essere presenti sabato a Rimini nel grande evento delle associazioni dei balneari, Sun 2016, per parlare di demanio marittimo e mostrare la nostra vicinanza ai balneari − spiega Scajola − ho accolto la richiesta di alcuni balneari liguri che mi hanno suggerito di convocare a Rimini anche le altre Regioni per un confronto tra di noi, perché ormai da mesi aspettiamo un cenno concreto del governo e una convocazione per ascoltare le nostre esigenze».

L’assessore Scajola ribadisce che «punto fondamentale delle linee guida dell’esecutivo dovrà essere la proroga di 30 anni delle concessioni demaniali attuali e la messa a gara delle concessioni che non sono state ancora affidate».

«Questo − ribadisce Scajola − non vuol dire favorire qualcuno, ma solo tutelare un patrimonio nazionale rappresentato da 30.000 imprese italiane, oltre a un settore strategico per il turismo, italiano e ligure, come stanno facendo gli altri Paesi europei». Parallelamente la giunta ligure sta lavorando, insieme alle associazioni di categoria, a una legge regionale che vuole riconoscere e valorizzare la figura del balneare come elemento centrale dell’attività economica del territorio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.