Fattorie didattiche (24-25 settembre), in Liguria la novità è l’apertura di 7 ittiturismi

Fattorie didattiche (24-25 settembre), in Liguria la novità è l’apertura di 7 ittiturismi

Per l’ottavo anno consecutivo si rinnova, nel fine settimana di sabato 24 e domenica 25 settembre, l’appuntamento con “Fattorie didattiche aperte”, l’iniziativa dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Liguria e Unioncamere Liguria che quest’anno vedrà la partecipazione di 58 tra aziende agricole e agriturismi.

Novità di questa edizione, l’apertura anche di 7 ittiturismi per far conoscere alle famiglie liguri anche il mondo della pesca. «Educare all’alimentazione buona, sana e genuina del nostro territorio è il primo passo per valorizzare le ricchezze dei prodotti tipici e far scoprire gli antichi saperi e sapori delle nostre eccellenze del territorio – dichiara l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai – attraverso il progetto delle Fattorie didattiche aperte centinaia di bambini, ragazzi e famiglie intere hanno la preziosa opportunità di entrare in contatto con chi ogni giorno lavora in agricoltura e nell’allevamento. Da quest’anno inoltre si avrà la possibilità di fare un interessante viaggio nel mondo della pesca, un settore ancora trainante della nostra economia, purtroppo ultimamente penalizzato dalle politiche europee. Insegnare a genitori e bambini per esempio quali sono i prodotti del nostro mare e il lavoro dei nostri pescatori può servire a rendere più consapevoli anche nell’acquisto e nel consumo di pesce in tavola».

Le fattorie didattiche sono le aziende agricole e gli agriturismi della Liguria che ospitano attività didattiche nel campo dell’educazione alimentare, dell’agricoltura e dell’ambiente per offrire ai bambini e ai ragazzi delle scuole elementari e medie l’opportunità di vedere e vivere da vicino la natura e il mondo agricolo. Le aziende, dopo un percorso formativo di oltre 80 ore e alla sottoscrizione della Carta degli impegni e della qualità, sono diventate a pieno titolo realtà in grado di trasmettere alle nuove generazioni le tradizioni dei gusti e dei sapori del mondo rurale territorio ligure. L’iniziativa è frutto di un progetto regionale di eccellenza di educazione alimentare che ha già formato oltre 200 aziende agricole di cui 120 accreditate nell’elenco delle fattorie didattiche.

In questi anni le aziende hanno imparato ad accogliere i bambini e i ragazzi accompagnati in fattoria per imparare a conoscere gli animali, ad apprendere tutto sulla coltivazione degli ortaggi e scoprire i sapori dei prodotti. Le fattorie didattiche, che hanno aderito all’edizione 2016, sono 25 in provincia di Genova, 10 di Savona, 13 di Imperia e 10 alla Spezia. Tra i 7 ittiturismi, che in via sperimentale quest’anno aprono alla didattica, 4 sono della provincia di Savona (Alassio e Vado Ligure), 2 di Genova (Pescatori di Boccadasse e Bistro mare di Sestri Levante) e uno della Spezia (Piccola pesca Monterosso al Mare).

Ogni azienda, a seconda delle proprie caratteristiche, proporrà gratuitamente alle famiglie e a tutti gli ospiti di condividere attività didattiche e laboratori che si terranno dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 14 alle ore 16 di sabato e di domenica.

Anche quest’anno i visitatori potranno partecipare al concorso fotografico “Scattiamo in fattoria”. Tutti potranno scattare fotografie durante le visite e i laboratori nelle aziende agricole che hanno aderito a “Fattorie Didattiche Aperte”. Il concorso è gratuito e aperto a tutti, le migliori fotografie saranno premiate.

L’elenco delle aziende e regolamento del concorso fotografico sono disponibili qui, sezione fattorie didattiche. Per partecipare alle iniziative è obbligatoria la prenotazione telefonando direttamente all’azienda prescelta.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.