«Vorremmo finalmente avere parole chiare sulla effettiva possibilità di accedere alle risorse utili a risarcire i danni subiti dalle aziende agricole con l’alluvione 2014. Ieri abbiamo incontrato l’assessore Mai che ci ha rassicurato affermando che, da sue verifiche, le risorse per intervenire attraverso il provvedimento di Protezione Civile sarebbero comunque garantite. Si tratta di un’affermazione molto importante e impegnativa a sostegno della quale l’assessore si è assunto l’onere di avere una formale conferma attraverso una nota scritta».

Lo dichiara Aldo Alberto, presidente di Cia Liguria, che prosegue: «Attendiamo che a questa rassicurazione sia data formale conferma prima di assumere qualsiasi posizione. Certo è, qualora non si concretizzasse la possibilità di ottenere le risorse per il ristorno dei danni, obiettivo per cui Cia si è mobilitata con grande impegno, ci attendiamo l’assunzione di atti conseguenti alla gravità della situazione. Per queste ragioni abbiamo formalizzato all’assessore Mai con una nota, la necessità di essere costantemente e tempestivamente informati sull’evoluzione della questione».

L’auspicio dell’associazione di categoria è che «anche nella peggiore delle ipotesi, si realizzi comunque il massimo impegno per trovare il modo di dare ristorno a decine di aziende in grandissima difficoltà, che da quelle risorse possono trovare la forza per ripristinare il proprio ciclo produttivo, chiedendo a tutti i soggetti che possono intervenire positivamente, di farlo in modo coordinato e condiviso nell’interesse delle imprese agricole danneggiate».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.