«I correttivi che abbiamo richiesto sono stati apportati, quindi il nuovo parere sarà diverso rispetto a quello che ha portato all’impugnazione del Piano Casa», è il commento di Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretario ai Beni e attività culturali, giudicando così in modo favorevole i correttivi apportati dalla Regione Liguria dopo il ricorso al Tar presentato dal governo sul Piano Casa. «È stato un confronto franco, ciascuno deve fare il proprio mestiere. Abbiamo trovato un accordo che soddisfa il nostro lavoro e credo anche quello che la Liguria voleva ottenere con il suo Piano Casa».

Spiega l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola: «Con il ministero abbiamo iniziato un confronto costruttivo, in cui ognuno ha messo in campo le proprie visioni, che alla fine si sono dimostrate comuni. Le modifiche sono condivisibili. Siamo contenti che si possa chiudere una pagina che forse è stata troppo strumentalizzata, dal punto di vista politico e ideologico».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.