Lavagnina (Sestri Levante), Comune contro Arte: nessuna manutenzione

Lavagnina (Sestri Levante), Comune contro Arte: nessuna manutenzione

Dopo le segnalazioni dei cittadini il Comune di Sestri Levante si è attivato con interventi per migliorare la pulizia e il decoro delle aree verdi e degli spazi pubblici di propria competenza attorno alle case popolari di proprietà di Arte nel quartiere della Lavagnina.

Nelle 24 ore seguenti al nuovo sopralluogo di sindaco, vicesindaco, assessore alle Politiche sociali, tecnici comunali insieme agli abitanti della zona, sono stati rimossi pezzi di vetro e piccoli ingombranti presenti nella zona condominiale ed è stata tagliata la lunga siepe adiacente all’aiuola comunale, al di là della quale venivano buttati vari tipi di rifiuti.

«La situazione più grave è rappresentata però dallo stato delle case popolari e dalle mancate manutenzioni da parte di Arte – dichiara il sindaco Valentina Ghio – abbiamo segnalato la necessità di un intervento sulle case popolari, con la richiesta di un incontro urgente all’Agenzia».

Altri contatti sono seguiti per risolvere alcune criticità. Per il tombino della Tim lasciato aperto e con un cavo volante sono stati contattati i tecnici della società che hanno riferito trattarsi di una riparazione provvisoria di un cavo guasto, aperto dal mese di maggio scorso. Per la riparazione definitiva hanno contattato più volte Arte, poiché occorre attraversare alcuni locali, senza aver ottenuto alcun riscontro.
Analogamente la manutenzione degli sportelli del contatore del gas spettano sempre all’Agenzia, così come la soluzione delle criticità più grosse, prima tra tutte la presenza di acqua nell’intercapedine e nei fondi del caseggiato.

Il Comune fa sapere che sono state inoltre inviate decine di email da parte dell’ufficio casa richiedendo diversi interventi come da segnalazioni pervenute dagli abitanti: «La nostra funzione – ribadisce Ghio – è quella di svolgere una mediazione con Arte per risolvere le varie problematiche: si tratta però purtroppo di Ente rispetto al quale il Comune non ha alcun potere coercitivo in quanto risponde direttamente alla Regione che detiene la potestà legislativa in materia di edilizia pubblica ed è l’istituzione preposta alla realizzazione e alla manutenzione degli immobili di edilizia residenziale. Ci conforta che anche i consiglieri comunali e regionali si siano accorti della necessità di un intervento urgente alla direzione di Arte. Ci appelliamo all’assessore Marco Scajola».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here