Lavoratori di Agnesi e sindacati insoddisfatti degli incentivi all’esodo proposti da Colussi

Sono insoddisfatti degli incentivi all’esodo proposti dal gruppo Colussi i 102 lavoratori del pastificio Agnesi di Imperia.

Secondo quanto previsto dall’azienda, ai lavoratori che decideranno di trasferirsi al Pastificio Plin di Albenga o al produttore di sughi Class di Chiusanico (Imperia) sarà accordato un incentivo di 4.000 euro.

Chi si trasferirà allo stabilimento Agnesi di Fossano (Cuneo) e chi andrà nell’azienda dolciaria di Tavernelle val di Pesa (Firenze) di Colussi gruppo, beneficerà di un super minimo di 200 euro al mese.

Chi andrà in pensione entro i diciotto mesi dalla chiusura riceverà una buonuscita di 3.000 euro, che salirà a 5.000 euro per chi andrà in pensione dopo trentasei mesi.

A scontentare lavoratori e sindacati sono gli incentivi all’esodo per chi perderà il posto. Per chi avrà meno di 40 anni 6.500 euro, per chi avrà tra i 40 e i 50 anni, 7.000 euro, 8.000 euro agli over 50.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.