Il nuovo presidente di Federagenti, il genovese Gian Enzo Duci, ha presieduto a Napoli il primo consiglio direttivo, a margine della Naples shipping week. «Comprendere le problematiche dei territori e dei singoli porti, dando voce agli operatori locali e ai presidenti che hanno un bagaglio di competenze professionali specifiche», questo il suo messaggio. Tanti liguri nel nuovo consiglio.

Tra i quattro vicepresidenti della Federazione nazionale c’è Andrea Fontana, presidente degli agenti marittimi della Spezia (gli altri sono Gaspare Panfalone, in rappresentanza della Sicilia; Vito Totorizzo per la Puglia e Alessandro Santi presidente degli agenti del Veneto). Il consiglio è stato potenziato con la cooptazione di Giorgia Bucchioni (La Spezia), Gerry Ghigliotto (Savona) e Andrea Morandi (Marche, Umbria, Abruzzo).

«Gli agenti marittimi – commenta Duci – sono chiamati a svolgere una funzione essenziale di trait d’union fra mare e terra, fra i grandi gruppi armatoriali e il sistema logistico e produttivo nazionale. Hanno quindi una funzione centrale nel futuro del sistema logistico italiano e il diritto/dovere di affrontare sulla linea del fronte le tematiche locali che spesso hanno una rilevanza e un impatto nazionale, e che solo i nostri presidi sui singoli porti e sui singoli settori sono in grado di valutare».

Liguri anche alcuni dei presidenti delle commissioni: Filippo Gallo per Contenitori e logistica, ma anche Fiscale e sindacale (Genova), Giorgia Bucchioni per le Crociere (La Spezia), Alberto Banchero per Fonasba ed Ecasba (Genova), Eugenio De Paolis per i Mediatori (Genova). Le altre commissioni sono: Ego (Exellent GOvernance, sistema di certificazioni), presieduta da Pietro Busan dal Friuli Venezia Giulia; Education and Training, Laura Miele (Livorno), Informatica, Norberto Bezzi (Ravenna); Manning, Enrico Bonistalli (Livorno), Portuale, Michele Pappalardo (Napoli), Traghetti, Andrea Morandi (Marche, Umbria, Abruzzo).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.