Secondo laboratorio, nel primo giorno d’estate, per “Crescere in digitale“, promosso dalla Camera di Commercio di Genova in collaborazione con Unioncamere, ministero del Lavoro, Garanzia Giovani e il supporto tecnico di Google.

28 ragazzi che non studiano e non lavorano (i cosiddetti neet) incontrano nella sala delle Grida del Palazzo della Borsa, 24 aziende per una sessione di colloqui serrati. Per accedere al laboratorio i ragazzi, provenienti da percorsi formativi eterogenei, devono essere iscritti a Garanzia Giovani, non essere attualmente impegnati in attività di studio o lavoro e aver superato un test di 50 ore di corso online su tematiche di web marketing. Per le aziende, è sufficiente l’iscrizione al portale crescereindigitale.it.

Ragazzi e imprenditori valuteranno le affinità in base al contesto aziendale, alle competenze e alle aspirazioni del giovane: entrambe le parti avranno la possibilità di esprimere preferenze.

Una volta completato l’abbinamento, potranno partire i tirocini di sei mesi, per i quali i ragazzi riceveranno 500 euro al mese di rimborso spese, pagati interamente da Unioncamere con fondi dell’Unione Europea. Alla fine del periodo, l’azienda potrà assumere il tirocinante ottenendo sgravi fiscali aggiuntivi a quelli del Jobs act.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.