«La congiuntura sta cambiando: come mi piace dire, il vento è cambiato». Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha presentato il resoconto di un anno di attività della sua giunta, presente quasi al completo (mancava solo Stefano Mai). «Dopo tre anni in Liguria – ha precisato – l’andamento dell’occupazione mostra un tasso positivo, +2,1° nel terzo trimestre 2015, il che corrisponde a 12.574 occupati in più. Nel commercio l’occupazione è aumentata del 5,7%. Ci rendiamo conto – ha aggiunto il governatore – che non tutto è dovuto alla nostra attività, conta anche il resto del mondo, ma il clima è cambiato, sappiamo di avere lavorato bene. La nostra attività è stata complessa ma soddisfacente».

Tra le realizzazioni della sua giunta Toti ha ricordato l’abolizione dell’Irap e quella del bollo per le auto ibride elettriche, la riorganizzazione della macchina burocratica regionale, il risparmio di un milione di euro all’anno, a partire dal 2017, ottenuto grazie alla razionalizzazione logistica degli uffici e alla riduzione della spesa corrente per le locazioni passive, l’avvio di un sistema integrato logistico con Piemonte e Lombardia. Growth act e Piano casa sono tra i provvedimenti principali della giunta Toti, in attesa del Libro bianco della salute che l’assessore e vicepresidente Sonia Viale ha elaborato in questi mesi e presenterà tra pochi giorni in giunta.

Ogni assessore ha poi illustrato i provvedimenti principali del suo settore, tra i quali l’utilizzo di 60 milioni delle risorse residue del Por Fers 2007 – 2013, i tre bandi attivati con il Por Fers 2014-2020 (Edoardo Rixi), il potenziamento del trasporto ferroviario e la riforma del trasporto pubblico locale e i progetti su specifici target turistici (Gianni Berrino) la tutela e la valorizzazione ambientale, con l’approvazione di nuovi strumenti, la riforma della Protezione civile e le iniziative per la difesa del suolo (Giacomo Giampedrone), il Piano casa, con la revisione della disciplina per la riqualificazione del patrimonio urbanistico-edilizio (Marco Scajola), gli interventi per favorire le start up e per collegare la formazione alle esigenze delle imprese e il ruolo pilota assunto dalla Liguria nell’impiego di giovani per i sevizi di Protezione civile (Ilaria Cavo).

Sonia Viale ha annunciato l’imminente presentazione del disegno di legge di riforma della Sanità, elaborato dopo consultazioni sul territorio, e ricordato i risultati già ottenuti nella riduzione dei tempi delle liste d’attesa dell’Asl 3.

Per approfondire: Un anno di giunta, slide fornite dalla Regione Liguria

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.