Quattro agriturismi, quattro agrichef, un unico tema: scoprire le bontà del territorio savonese, accompagnati dall’esperienza e dalla conoscenza culinaria dello chef Renato Grasso. Si chiama A Cena con lo Chef ed è l’iniziativa di Coldiretti Liguria e Terranostra Liguria e Savona, presentata oggi al Priamar di Savona, che prenderà il via giovedì 12 maggio, alle 20, con la prima delle quattro serate culinarie in programma.

Tutti gli agriturismi, oltre ai loro prodotti, presenteranno le specialità di un’azienda agricola del territorio: i menù a tema, realizzati dagli agrichef locali Caterina Munarin, Yuri Calcagno, Marco Ferraro e Antonella Murialdo, insieme a Renato Grasso, punteranno a valorizzare le tipicità locali e i sapori perduti, spaziando dai formaggi alla birra, dalla cacciagione al pesce, dalle erbe di campo alle verdure, dall’olio ai dolci. «Un’iniziativa che mette al centro le eccellenze agroalimentari della Liguria, e in particolare del savonese – commenta Gerolamo Calleri, presidente di Coldiretti Liguria – e che si propone anche come una nuova attrattiva del settore ricettivo da replicare e allargare anche al resto della regione».

Si parte giovedì 12 maggio con il menù “Ravioli a modo mio”: la cena si svolgerà all’agriturismo Munarin Caterina (via Savona 30, Mioglia) e prevede Rotolini fritti con formaggetta e Formaggetta fresca con marmellata e frittelle come antipasto, per proseguire con Ravioli di brasato, Risotto con fagioli, Brasato della nonna di carne piemontese aziendale e, per dessert, Torta imbottita. Prevista la degustazione di tipicità dell’azienda agricola Leoncini, specializzata proprio nella produzione di formaggi. “Tra cielo e terra” sarà il tema della cena in programma giovedì 19 maggio all’agriturismo Monte Acuto (via Leade 8, Toirano). Insieme alla degustazione di prodotti dell’azienda agricola Frantoio Rosciano (olio e sottoli), il menù sarà a base di Coniglio tonnato, Insalata di storione, Trota al carpaccio, Tagliatelle al sugo di Coniglio, Orecchiette al sugo di Trota e, per dolce, Budino della nonna. Giovedì 26 maggio, sempre alle 20, è in programma la terza cena. Si svolgerà a Calizzano, all’agritusimo Ca’ di Voi (frazione Caragna, 15). Il menù “I segreti del bosco” prevede Battuta di manzo con brunoise di pomodori secchi, Flan d’ortiche, Fagottino con ricotta, Polenta bianca al sugo di porri e funghi, Lasagnette di castagne con erbe di campo e stagionato, Coniglio in porchetta con verdure al vapore. Si chiuderà con la Mousse al cioccolato bianco. Saranno degustati, nel corso della cena, i prodotti dell’azienda agricola Brignè, specializzata nella produzione di formaggi. Infine, giovedì 9 giugno, “Il pasto degli dei”, all’agriturismo La Pepita (via Ferro 2, Quiliano). Un menù a base di Formaggio di Roviasca accompagnato da miele di acacia e castagno e olive al sale, Focaccina ai semi con lardo e nocciole, Insalata russa, Ravioli di erbette al sugo finto, Tagliatelle alla carbonara di trombette, Pancetta al miele di acacia e birra rossa. Il dessert, Torta di nocciole con crema di vaniglia. La degustazione sarà questa volta a base di birra, prodotto tipico dell’azienda agricola Alta via.

«Ogni agriturismo metterà al centro le proprie specialità – spiega Marcello Grenna, presidente di Terranostra Liguria – insieme a quelle delle aziende agricole del territorio. Il tutto elaborato al pubblico attraverso le mani sapienti degli agrichef e di Renato Grasso».

Tutti i menù avranno un costo di 25 euro a persona.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.