Un programma fitto e ricco per la prima edizione della Genova Smart Week. Dal 23 al 28 maggio (con sede principale a Palazzo San Giorgio) si parla di resilienza (cioè la capacità delle città di adattarsi ai cambiamenti), protezione del territorio, energia verde ed edifici intelligenti, economia circolare, smart job e mobilità sostenibile. L’organizzazione è a cura del Comune di Genova con il supporto di ClickUtility Team

«Sappiamo – sottolinea l’assessore comunale allo Sviluppo economico Emanuele Piazza – che Genova oggi deve affrontare situazioni complesse ma questo non deve impedirci di guardare a una strategia per il futuro prossimo. È importante confrontarci con altre città italiane ed europee su processi e prodotti dell’innovazione per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Nella città smart è il cittadino al centro e noi dobbiamo fare in modo che i suoi bisogni siano soddisfatti nel miglior modo possibile».

«La resilienza – aggiunge Gianni Crivello, assessore comunale ai Lavori pubblici e Protezione civile – è un tema che una città come Genova deve avere ben presente. Lo dico con molta umiltà: c’è molta strada da fare. Non è un caso che da anni stiamo lavorando anche sulla cultura della prevenzione, con la campagna “Io non rischio”, consapevoli che non si potrà mai azzerare il pericolo, ma un’educazione alla protezione civile deve muovere ogni nostra azione. Ci stiamo occupando anche di come garantire sicurezza al volontariato non organizzato». Di resilienza si parlerà martedì 24.

Mercoledì spazio all’energia e al patto dei sindaci: si parlerà di buone pratiche e di progetti europei in corso a Genova e a Savona (Celsius, Transform, R2Cities, Electra).

Nel programma anche due eventi dedicati alla mobilità: mercoledì al palazzo della Borsa un convegno nazionale su “Programmazione, esercizio e gestione di reti di trasporto pubblico di interesse regionale e locale, esperienze europee a confronto”. Venerdì una tavola rotonda promossa dalla Commissione europea: “Smart urban mobility & cities of the future”, che coinvolgerà una ventina di città e istituzioni del Mediterraneo. «Genova porterà l’esperienza sulla mobilità elettrica e un progetto sulla quantificazione delle abitudini del singolo cittadino», spiega Anna Maria Dagnino, assessore comunale con delega proprio alla mobilità.

Il programma completo si può consultare in pdf: Genoa smart week.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.