Ridurre del 20% i tempi di riconsegna delle valigie all’arrivo e l’attesa ai check-in, velocizzare le procedure di sbarco dei passeggeri, migliorare gli orari dei servizi di ristorazione per renderli più compatibili rispetto ai voli in arrivo e in partenza, velocizzare i controlli di sicurezza e l’assistenza ai passeggeri a mobilità ridotta: sono alcuni degli obiettivi che l’Aeroporto di Genova si è prefissato nella nuova edizione della Carta dei Servizi.

Nei giorni scorsi Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) ha approvato l’edizione 2016 del documento, che ogni aeroporto deve pubblicare annualmente e che rappresenta lo strumento di comunicazione ufficiale delle società di gestione aeroportuali nei confronti dei passeggeri. Un miglioramento dei servizi, quello che si impegna a realizzare il Cristoforo Colombo, reso possibile anche dal Piano degli investimenti approvato lo scorso anno, che prevede lavori sul terminal per oltre 14 milioni di euro entro il 2019. I primi interventi, terminati o in via di realizzazione, hanno riguardato la completa sostituzione della segnaletica, l’ammodernamento degli ascensori del terminal, l’installazione delle colonnine di ricarica nell’area imbarchi, la rimozione della moquette dei pontili d’imbarco, la realizzazione di nuovi percorsi tattili per i non vedenti, la predisposizione di un’area dedicata ai passeggeri a mobilità ridotta, un ridisegno dei servizi della sala vip, il rifacimento delle toilette.

Tra gli obiettivi del Cristoforo Colombo c’è anche il miglioramento della percezione sull’adeguatezza dei collegamenti tra città e aeroporto, che nel 2015 si è attestata all’84,8% (obiettivo 2016: 87%). In attesa degli sviluppi del progetto di collegamento tra terminal e ferrovia, lo scalo ha già avviato un confronto con Amt per migliorare il servizio di bus navetta i24, che collega l’aeroporto con la stazione ferroviaria “Aeroporto-Sestri Ponente” (affiancandosi al Volabus, da e per le stazioni di Principe e Brignole), rendendolo più funzionale e aumentandone la visibilità per residenti e turisti.

La tendenza è quella di puntare a una migliore comunicazione tra aeroporto e utenti. Oltre a una nuova veste grafica, per la nuova Carta dei Servizi e per il magazine “Aeroporto di Genova News”, la Società di gestione ha avviato le procedure per realizzare il nuovo sito internet dello scalo, potenziando anche la propria presenza sui social network: il Cristoforo Colombo è uno dei primi scali italiani ad avere incluso Facebook e Twitter tra i canali utilizzabili per inviare reclami e segnalazioni e interagire con l’aeroporto per ogni informazione, con tempi medi di risposta all’utente inferiori ai cinque minuti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.