Cambia il mercato degli immobili di lusso in Liguria, nel Tigullio ora arrivano gli stranieri, cambia anche quello che cercano e chi è specializzato in questo settore deve saper gestire non solo la vendita ma anche tutto quello che segue. Importantissimo anche avere dei collegamenti aeroportuali con Paesi strategici per questo mercato.

Christian Ostet, socio fondatore della Landco Property, opera nell’immobiliare da oltre 15 anni (è anche presidente della sezione Immobiliare di Confindustria Genova) e ha un’esperienza specifica su questo tipo di richieste: «Finalmente ci si rende conto che esiste questo mercato, ma anche che viviamo in un posto stupendo, per esempio i clienti internazionali conoscono in tutto il mondo il brand di Portofino e dobbiamo sfruttarlo al meglio, abbiamo vissuto di rendita, ora in un mercato globale serve una strategia».

Quando Ostet ha iniziato l’avventura in Landco Property ha cominciato a frequentare le fiere internazionali: «Mi son reso conto che stavo facendo marketing territoriale ed è la via giusta, noi imprenditori dobbiamo realizzarla in gioco di squadra con le istituzioni, portando la Liguria e questi posti stupendi in giro per il mondo».

Nel Tigullio e in particolare nella zona di Portofino e Santa Margherita Ligure arrivano molti americani: «Adorano l’Italia – conferma Ostet – il cibo, i paesaggi, la Toscana è un brand importante, ma Portofino è amata e frequentata, abbiamo anche clienti dalla Germania, una nicchia di arabi, ancora pochissimi indiani e cinesi».

Le richieste sono per ville di ampia metratura: «Dobbiamo educare questo tipo di clientela perché in Liguria non ci sono ville da 500-600 metri quadrati, più facilmente da 2 o 300 e non facilmente si adeguano. La nostra marcia in più rispetto ai grandi brand del lusso internazionali è che conosciamo maggiormente il territorio, diamo fiducia al cliente, anche perché gestiamo tutti gli aspetti burocratici».

Un altro aspetto importante è che l’investimento in un territorio come quello ligure è la garanzia che dall’oggi al domani il paesaggio circostante non cambierà, mentre altrove non è così scontato (una città come Dubai per esempio è in continua trasformazione).

La sinergia col territorio passa anche attraverso i collegamenti aeroportuali: «Abbiamo trattative con i clienti turchi non a caso – aggiunge Ostet – da Genova c’è il volo diretto con Istanbul, i tedeschi ci raggiungono attraverso il volo Genova-Monaco e poi abbiamo deciso di aprire una sede londinese anche perché c’è il collegamento diretto. Londra è una vera città internazionale, il posto giusto per questo business». Recentemente Landco Property ha anche aperto un ufficio a Roma, legato però più a una clientela corporate.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.