Sembra una follia in un’epoca in cui per la cultura i fondi sono sempre più risicati, voler riaprire un teatrino chiuso da decenni. È la scommessa, ma anche l’investimento, della Compagnia italiana di Prosa di Genova, associazione culturale fondata nel 1994 che si occupa di produzioni teatrali.

Il teatrino è quello di Ermelinda Rigon, nell’omonimo viale, a Genova Sestri Ponente, un gioiellino del 1924 con doppia galleria e con uno degli ingressi all’interno del palazzo delle suore del cenacolo domenicano. Perché a volerlo fu proprio Ermelinda Rigon, la fondatrice della congregazione delle suore insegnanti votate alla missione educativa. L’Istituto Tommaso D’Aquino, di cui il teatro fu parte integrante, ebbe il ruolo di preparare e diplomare le maestre, ma anche di impegno sociale.

«Il progetto – spiega Elena Siri della Compagnia italiana di Prosa – è di continuare a usare la sala nella sua funzione originale di luogo per l’educazione dei giovani e per la formazione di attori, tecnici del teatro e anche del pubblico. Un’accademia del teatro, ma anche un luogo di animazione sociale e culturale del quartiere».

Per riaprire però occorrono lavori di ristrutturazione per adeguare l’impiantistica alle norme di sicurezza, per i servizi igienici e per il riscaldamento. Pur avendo ricevuto tanti no da parte di istituzioni e fondazioni bancarie, la Compagnia si è autotassata e, con contributi volontari di cittadini convinti del la validità del progetto, ha iniziato i lavori di ristrutturazione. I lavori sono stati affidati all’architetto Matteo Marino e l’obiettivo sarebbe riaprire il 19 ottobre prossimo, proprio nell’anniversario dell’inaugurazione del 1924.

«Per completare i lavori di messa a norma della struttura mancano 48 mila euro che cercheremo di recuperare con una raccolta fondi dal basso – annuncia Siri – oltre ai privati cittadini stiamo coinvolgendo nel progetto aziende che hanno nel loro spirito d’impresa anche attenzione al territorio e alla cultura, come la “Parodi&Parodi” azienda genovese, di grande tradizione, sensibile a percorsi di formazione.  Ci proponiamo anche di ospitare eventi di formazione aziendale e convegni».

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.