Avranno tempo fino al 1° giugno in Liguria per presentare l’autocertificazione alle Asl di competenza le associazioni di volontariato, pubbliche assistenze, comitati della Croce Rossa che già effettuano il servizio di trasporto sanitario di urgenza-emergenza in ambulanza per provvedere agli adeguamenti richiesti o per presentare domanda di iscrizione all’elenco regionale dei soggetti autorizzati a svolgere l’attività.

Lo ha deciso la giunta regionale su proposta dell’assessore alla Salute Sonia Viale.

«Abbiamo stabilito un termine – ha detto Viale – che potesse consentire a tutte le associazioni di volontariato e comitati della Cri che svolgono un servizio essenziale sul territorio e nelle aree disagiate per mettersi in regola una volta trasmessa l’autocertificazione, le Asl avranno un mese per fare le opportune verifiche e successivamente verrà aggiornato l’elenco delle associazioni che svolgono il trasporto in ambulanza con oneri a carico del sistema sanitario regionale. Terminate le procedure di iscrizione, a luglio, avremo il quadro completo di tutti gli operatori della Liguria».

Oggi le pubbliche assistenze che operano nelle diverse aree del territorio sono 187.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.