La Liguria, che presenta il secondo tasso non standardizzato più elevato in Italia per quanto riguarda le pensioni per mille residenti (286), si trova all’8° posto della classifica standardizzata per effetto della distribuzione per età della popolazione (la Liguria ha la più alta concentrazione di ultrasessantacinquenni in Italia); mentre la Campania che presenta il tasso non standardizzato più basso, 152 pensioni per mille residenti, si trova al 3° posto poiché, in questo caso, la concentrazione di ultrasessantacinquenni è la più bassa d’Italia. Lo rileva l’osservatorio pensioni Inps aggiornato al primo gennaio 2016.

Per quanto riguarda le pensioni previdenziali nella nostra regione, sono 191.882 per i maschi (3,1% sul totale) e 257.220 per le femmine (3,2% del totale). In tutto 449.102, pari al 3,1% del totale.  Il dato di 286 prestazioni per 1000 residenti vede la Liguria al secondo posto insieme con l’Emilia Romagna dopo il Piemonte (296). Il coefficiente di pensionamento standardizzato di 226 è invece inferiore al totale italiano.

Per quanto riguarda le pensioni assistenziali i dati sono: maschi 34.578 (2,3%), femmine 60.942 (2,6%), totale 95.520 (2,5%). Si tratta di 61 prestazioni ogni 1000 residenti e 52 se il coefficiente viene standardizzato. Sommando entrambi i tipi di pensione si arriva a 544.622, il 3% del totale, pari a 347 ogni 1000 abitanti  e a 277 come coefficiente standardizzato.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.