«I dati sulle presenze e sugli arrivi in tutti i principali Comuni del Ponente ligure ci dicono chiaramente che il Festival di Sanremo è un evento trainante anche in chiave turistica. La scelta della Regione di tornare al Festival, dopo anni di inspiegabile assenza da questo formidabile palcoscenico internazionale e di promuoverlo adeguatamente è stata sicuramente azzeccata». Lo dichiara l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino commentando i numeri delle presenze e degli arrivi nelle principali località del Ponente ligure tra il 1° e il 15 di febbraio, quando si è svolto il Festival di Sanremo.

«Rispetto allo stesso periodo del 2015 – spiega Berrino – è stato registrato un aumento del 23% degli arrivi e del 10,11% delle presenze totali sull’intero periodo e su tutto il territorio imperiese, pari a circa 64 mila presenze di quest’anno contro le 58 mila del 2015. Alcune località hanno registrato impennate da record con aumenti nelle presenze del 110% a San Lorenzo al mare, degli arrivi del 67% a San Bartolomeo al Mare».

Sanremo ha registrato un aumento del 21% negli arrivi rispetto al 2015 per un totale di 8.200 unità e del 10% delle presenze (poco meno di 30 mila); Bordighera +38% negli arrivi (2.219) e +12% delle presenze (7.735); Diano Marina +4,5% negli arrivi (2.267) e +0,5% nelle presenze (15,200); Ospedaletti +8,6% negli arrivi (464) e +24% nelle presenze (1.250); San Bartolomeo al Mare +67% negli arrivi (1.193) e +14% nelle presenze (6.300); San Lorenzo al Mare +34% negli arrivi (277) e +110% nelle presenze (963); Santo Stefano al Mare +25% degli arrivi (1.031) e +41% nelle presenze (2.650).

«I dati positivi registrati in ogni località – conclude Berrino – ci inducono a considerare l’efficacia di strategie promozionali condivise sul territorio, facendo rete e mettendo a sistema l’offerta integrata di eventi e accoglienza».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.