Stanziati dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alle Politiche Sociali Sonia Viale, 100 mila euro per il progetto Banco Alimentare sulla raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari attraverso 391 enti e associazioni, attivi sul territorio ligure nell’assistenza delle fasce sociali più deboli.

«L’indice di povertà relativa in Liguria, secondo l’Istat, è del 7,8%, valore decisamente più elevato rispetto alla media del Nord del 4,6%. Sappiamo che una parte consistente è rappresentata da famiglie di nuovi poveri su cui hanno pesato drammaticamente gli effetti della crisi economica di questi ultimi anni. Fornire un aiuto concreto attraverso la distribuzione di generi di prima necessità è un gesto di civiltà e di sensibilità che può alleviare le difficoltà di ogni giorno di molti liguri», commenta Viale.

Nell’ultimo anno, il Banco Alimentare in Liguria ha assistito 63.400 persone, raccolto 1.320 tonnellate di alimenti e recuperato da bar e ristoranti 53 mila piatti pronti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.