Seconda edizione per “La città delle idee” di Sarzana in programma venerdì 29 e sabato 30 gennaio. La due giorni dedicata al rilancio e allo sviluppo del territorio chiama a raccolta relatori, professionisti e cittadini torna e ripropone 5 tavoli “Smart”, per discutere, capire e proporre soluzioni condivise per la crescita della nostra comunità.

Per l’edizione 2016 i tavoli si occuperanno di S come startup, M come market, A come agroalimentare, R come rivoluzione professionale e T come turismo e cultura.
«Tra gli obiettivi di quest’anno − spiega il sindaco Alessio Cavarra − ci sono quello di lavorare per sottoscrivere un patto per lo sviluppo locale, quello di favorire la circolazione di nuove idee e di buone pratiche per lo sviluppo economico locale, l’individuazione di obiettivi e valori condivisi per una strategia comune, l’identificazione dei ruoli che assumono i diversi enti sul territorio, il rafforzamento dell’identità di Sarzana e l’individuazione di una strategia per il rilancio dell’immagine complessiva del nostro territorio, favorendo la partecipazione di imprese e cittadini a processi decisionali».

Anche per quest’anno la parola chiave della manifestazione resta “coinvolgimento”: lavorare su tutte le componenti della società per dare concretezza al percorso di partecipazione includendo tutti i portatori di interesse (associazioni di categoria, imprese, enti e singoli cittadini) nella valutazione delle misure avviate, nel far emergere proposte e miglioramenti e nello stabilire l’ordine di priorità delle azioni da intraprendere. In quest’ottica Sarzana potrebbe essere territorio e punto di partenza per lo sviluppo di un comprensorio ben più vasto in cui storia e tradizioni si intersecano, come testimoniano le Camere di Commercio della Spezia e di Massa Carrara, nonché le loro aziende speciali, che quest’anno saranno presenti all’iniziativa.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.